Le acquisizioni di DELL

A seguito dell’annuncio dell’acquisizione da parte di DELL di EMC e  a tutte le voci ed i commenti più vari, cercherò di dare un mio parere sul più grande deal della storia dell’IT.

Dell ha già da tempo messo le basi per trasformarsi e diventare un azienda End-to-End lontana dalle speculazioni della borsa (basta ricordare il buyout da parte di Michael DELL e il fondo Silver Lake avvenuto ormai 2 anni fa), e nella sua storia ha acquisito società Enterprise molto importanti, giusto per citarne alcune:

DELL_Acquisition

 

L’elenco completo lo trovate qui

E per ultima quindi l’annuncio dell’acquisizione di EMC.

pac-dell-640x360

Questo annuncio è la più grande acquisizione mai fatta in ambito IT. 67 Bilion $ sono tantissimi, ma chi dice che non sia stato un colpaccio?

Io penso che sia proprio così e penso anche che diventare un colosso “privato” senza il fiato sul collo da parte di speculatori e azionisti, può portare benefici a lungo termine ed un catalogo di soluzioni che nessun altro player può avere sul mercato.

EMC infatti controlla diverse società (tra cui Pivotal, VMware, RSA, Virtustream, VCE). VMware è controllata all’80% tramite il mercato azionario (ed è la società che rimarrà in borsa e “indipendente” anche dopo la finalizzazione del deal).

Ora gli azionisti potrebbero rivoltarsi, ma il piano è stato ben studiato (e da più di un anno che Michael Dell sta lavorando all’acquisizione) anche se le prime proteste degli azionisti iniziano a farsi sentire.

Non posso predire il futuro ma dalle varie roadmap, credo che  questa acquisizione porterà benefici sia ai partner che ai clienti finali. Come ho già detto, DELL non è nuova ad integrazioni con società enterprise e, appena formalizzata (passerà circa un anno), probabilmente assisteremo ad un integrazione anche in termini di prodotti. Sulla parte storage ad esempio tutto verrà gestito sotto un unico nome (DELL STORAGE) e prodotti EMC tra qualche anno, potranno esser inseriti nelle soluzioni esistenti. Qualche giorno fa è stato rilasciato un nuovo prodotto sulla fascia di storage Enterprise, il nuovo flagship storage di DELL che appunto si chiama SC9000.

La famiglia DELL SC

SCSeries

La combinazione di nuovo hardware (basato su server R730 e cpu di ultima generazione), enclosure SAS 12Gb e software di nuova generazione offre ai clienti la soluzione più performante in ambito storage mai realizzata da DELL  fino ad oggi, perché fornisce il 40% in più IOPS con la capacità di raggiungere più di 385.000 IOPS e più del doppio del throughput rispetto alla precedente Serie SC array, oltre a scalare ad uno spazio di oltre 3 Petabyte. Le cache card sulle controller crescono e diventano da 4Gbyte e la memoria arriva a 256GB per controller.

Anche su queste macchine oltre ai dischi tradizionali, è possibile scegliere una vasta gamma di dischi SSD:

in particolare SLC, MLC, TLC NAND 3D con capacità che spaziano da 200GB a oltre 3TB per disco.

La compressione e le nuove feature software della versione di storage center 6.7 offrono vantaggi in termini di performance e guadagno di spazio occupato.

Alla prima macchina di questo tipo vi aggiorneremo con una recensione tecnica dettagliata.

Luca Gentilini lgentilini@cinetica.it  SALES DIRECTOR – CINETICA SRL twitter: @lgentilini