il 23 febbraio al nostro evento “Hands On Technology Day: Private Cloud How-To” saranno presenti diversi partner: DellCompellentNetApp,BlueCoatScalityVMware.

Ad ognuno di questi abbiamo chiesto di presentarci la sua idea di cloud per darci qualche anteprima su quello di cui parleremo durante l’evento, ecco quindi l’articolo preparato da Nicola Trudu di Scality.

chi è scality

Scality, con sede a San Francisco e Parigi, e forze di vendite in diversi paesi di tre continenti, è una Societá per Azioni finanziata da diversi VC, nonché dai propri fondatori e dipendenti.

È l’impresa che ha sviluppato il RING, un software di Object distributed Storage estremamente scalabile.

Scality è nata nel 2009 come spin-off di Bizanga, impresa che aveva sviluppato il più evoluto MTA sul mercato, scelto e installato dai piú grandi fornitori di servizi internet e email come Comcast, France Telecom, Telefonica, Tiscali, Cox e molti altri.

Scality vende il proprio software per la virtualizzazione dello Storage a fornitori di servizi Internet e grandi imprese che vogliono costituire clouds pubblici e privati.

l’object storage e il cloud storage

L’object storage é considerato il futuro dell’industria dello storage, che propone un approccio nuovo, gestendo i files come dati non strutturati. Anziché fornire una soluzione orientata in blocchi, che legge e scrive dati in blocks appunto di capacitá fissa, organizza i dati in contenitori con capacità flessibile, chiamati objects, ogni object contiene sia dati che metadati. Solitamente l’ interfaccia utilizzabili con questo tipo di soluzioni permettono comandi quali GET, PUT, COPY, POST e LIST, gestendo un pool di storage di oggetti e metadati.

Il Cloud-Object storage viene utilizzato da imprese e privati come backup ed é utile per molte start-ups che possono sviluppare i propri servizi senza dover affrontare I grossi investimenti necessari a costituire un’infrastruttura privata di tipo standard. Inoltre, viene utilizzato da grossi fornitori di email per immagazzinare volumi enormi di messaggi per i propri clienti. Nei giorni nostri le imprese stanno arrivando a volumi di diversi PBs, ovvero 1000 TBs, qualcosa come 5000 hard drives come quelli che abbiamo nei nostri PC o 20 000  di quelli di un IPAD.

Il software di scality permette di costituire una soluzione di cloud object storage ad altissime prestazioni, a basso costo e facile da gestire, utilizzando server generici, di qualsiasi marca, con all’interno dischi di ogni tipo. Il software RING trasforma tutti questi server in una enorme riserva di storage.

Senza dubbio, vi sono numerosi fornitori di storage che annunciano soluzioni “Cloud”, molti di loro in realtà hanno essenzialmente re-impacchettato i prodotti che hanno da anni e li hanno chiamati “Cloud” per farli apparire di tendenza. La differenza é che Scality ha disegnato la propria soluzione PER il Cloud.

la flessibilità

Di fatto la soluzione RING ottiene i massimi risultati dall’hardware. I clienti possono mischiare e aggiungere tipi di server differenti, semplicemente perché già li possiedono, o perché vogliono raggiungere costi precisi o determinate prestazioni. Scality supporta completamente dischi SSD, per fornire velocità tipo RAM, così come dischi SAS, o dischi SATA per offrire infrastruttura a bassissimo costo, che rende l’hardware un bene sostituibile, quasi ininfluente.

la scalabilità

Scality inoltre é realmente scalabile. La soluzione può crescere facilmente partendo da pochi TB a decine di PB. La prova di ciò é che numerosi service provider hanno scelto questa soluzione, e le loro previsioni di crescita di dati sono notevolmente maggiori di quelle di qualsiasi altra impresa.

l’affidabilità

In un ambiente di cloud storage non si vorrebbe mai che il servizio si bloccasse. Con il software di Scality questo non succederà mai, e i dati saranno sempre disponibili anche quando ci sarà un cambio di servers o un upgrade totale. Non esiste il problema di fare un reboot dell’intero sistema avendo il sistema “down” durante tutto quel tempo.

La soluzione offre un’ampia gamma di schemi di protezione, inclusa la completa ridondanza di più data center.

Il RING include un’interfaccia di gestione attivabile su qualsiasi dei server che lo costituiscono, e che permette di gestire tutta l’infrastruttura storage in maniera facile, veloce e flessibile.

conclusioni

C’é un altro aspetto, molti fornitori hanno riposizionato la propria offerta cloud come una proposta economica ad alte performance. Questo é esattamente l’approccio attraverso il quale Scality ha realizzato la propria tecnologia. La prova é che è nato per gestire lo storage primario di email, un’applicazione estremamente complicata, che viene ad esempio implementata dal software di Scality presso Telenet, in Belgio, per oltre due milioni di indirizzi email.

(personalmente aggiungo che Scality RING è un prodotto che trovo particolarmente interessante e, anche se nato per ambienti molto grandi – grandi ISP-, sono convinto che può avere uno spazio interessante anche nelle imprese che devono gestire grandi quantità di dati)