NetApp ha presentato ieri il nuovo FAS 2240, uno storage che si va a piazzare nella fascia entry level e va a sostituire il FAS 2020. Andiamo a vedere di seguito quali sono le caratteristiche principali di questa macchina:

  • Maggior numero di dischi supportati (144 dischi contro i 68 del FAS 2020);
  • Maggior numero di porte SAS on-board (4 anziché le 2 del fas 2020);
  • Supporto dei dischi SATA 3TB, negli enclosure esterni;
  • Maggiore cache per ogni controller (il FAS 2240 ha 6GB per ogni controller);
  • Possibilità di inserire schede di I/O, per connettività FC o 10Gbe (FAS 2240 ha uno slot ogni controller);
  • Possibilità di installare 24 dischi interni (rispetto ai 12 del FAS 2020/2040).

La “potenza” di NetApp sta tutta nel software, di seguito vi elenco le principali features comprese nella macchina out of the box:

  • Nuovo software Data ONTAP 8.1 ;
  • FlexVol, Deduplica e Thin Provisioning;
  • RAID DP, Snapshot, FlexCache FlexShare, Multipath I/O, SyncMirror, MultiStore e MetroCluster già compresi come software standard nel pacchetto Data ONTAP Essentials;
  • Nuovo System Manager 2.0 che consente una gestione dello storage da qualsiasi tipo di sistema (Windows, Linux).

Direttamente dal portale NetApp vi riporto anche questo video di approfondimento con una demo Hardware.

Cliccando qui potete scaricare il datasheet della macchina dal portale NetApp.

In sintesi un buon prodotto SMB, con un ottimo rapporto qualità / prezzo.

A listino NetApp resta anche il FAS 2040 ma con un prezzo più aggressivo.