La settimana scorsa sono stato a Milano ad un evento DELL sui client.

Contrariamente a quanto pensassi inizialmente, si è rivelato un evento molto utile e ha visto susseguirsi diversi interventi molto interessanti ed è anche stata l’occasione per condividere soluzioni e casi di successo.

DELL ed il canale

La giornata è iniziata con il go-to-market spiegato dal responsabile italiano del canale Adolfo Dell’Erba, che ha portato numeri e dati su questo inizio 2015, le cose stanno andando bene per DELL, il canale è in netta crescita, grazie anche alla nuova strategia che prevede un passaggio di tutti i clienti SMB ai partner.

I dati di CONTEXT

Context è una società di analisi dati di vendita, è nata da due fratelli che si sono subito adoperati già dai primi anni 90 a chiedere e, successivamente ad analizzare, i dati di vendita di computer di vari vendor presso i principali distributori in europa. Durante lo speech, il CEO, ha esposto i dati per lo scorso anno in italia ed i trend di mercato. Saranno sempre più richiesti sicurezza e networking, storage ma anche virtualizzazione e BYOD, ma, tornando ai client in ambito business (Android e iOS non sono considerati tali), il trend è quello delle macchine 2-1 e dei nuovi portatili ultra-sottili. Un altro tema interessante è stato quello del fatturato sulle soluzioni IT; è stato chiesto in sala se sarebbe rimasto lo stesso del 2014 o cresciuto nel 2015… La risposta è stata che tutti lo vedono in crescita e ci auguriamo che sia così.

Microsoft Windows 10

Dopo questa introduzione, è stato il turno di Microsoft e Windows 10. Dico la verità, il “nuovo” CEO Satya Nadella, mi ispira fiducia e mi sembra una persona che ha le idee molto chiare su ciò che vuole fare con l’azienda di Redmond, ma, al di la delle idee personali, ciò che colpisce è la strategia di distribuzione e anche le nuove features del sistema operativo che si appresta ad uscire tra qualche mese.

E’ Gratis.  Un azienda che ha fatto del suo core business la vendita di sistemi operativi? Cos’è sono impazziti? No, ovviamente per il primo anno e solo per gli utenti che hanno S.O. >= a windows 7. Evidentemente la strategia è quella di monetizzare con le applicazioni dello store e con tutte le app dell’ecosistema Microsoft (Office, Skype, Minecraft, Exchange, ecc. ecc.).

Per quanto riguarda invece accordi per licenze OLP (open license), questi non subiranno variazioni rispetto ad ora.

Ma veniamo anche le altre caratteristiche di Windows 10:

Browser Spartan (finalmente Microsoft ha deciso di rinnovare il suo browser che la vede in rincorsa rispetto a Chrome, l’idea di base è ripartire da un progetto nuovo più snello e veloce, per la navigazione internet)

Microsoft Hello: presentato ieri, ha l’obbiettivo di salvare in un area del computer i dati biometrici degli utenti ed utilizzarli poi per il log-in a sistema.

Cortana: L’assistente vocale su sistema opertativo permetterà la dettatura vocale, la scansione dei nostri impegni a calendario, l’invio di informazioni personalizzate e tantissime altre caratteristiche. Arriva l’era dei computer parlanti.

Microsoft Passport: Caratteristica utile per salvare dati e password di siti all’interno del sistema.

In questo video sono spiegate le features di Passport e Hello.

Queste sono solo alcune delle caratteristiche, ma ce ne sono molte altre che sono state realizzate anche grazie ai consigli e test di milioni di utenti (partecipanti al test sulla technical preview). Con la nuova versione di windows 10, non sarà più necessario un account microsoft per accedere direttamente al sistema operativo, potranno esser utilizzati degli account aziendali e sono state sviluppate tutta una serie di features che ottimizzano la sicurezza degli utenti business.

Aspettiamoci quindi sempre meno aggiornamenti (questo è di solito un dramma per gli utenti windows… la nuova versione prevederà meno aggiornamenti, tutti schedulabili tramite l’apposito tool windows update). Il fatto che sia consentito l’upgrade anche a chi ha una versione pirata in realtà non sana il fatto che la versione non sia “Genuine”, ma verrà data la possibilità dopo l’installazione di mettersi in regola attraverso lo store di microsoft.

DELL e i Client

DELL quest’anno ha rinfrescato tutte le proprie serie di client, mi viene da pensare al nuovo XPS 13, presentato quest’anno a Gennaio al di Las Vegas. Questa macchina si caratterizza, non solo per esser un laptop con uno schermo da 13″ in un case da 11″, grazie alla sottilissima cornice a fianco dello schermo, ma anche per queste caratteristiche:

– Schermo con risoluzione QHD+

– Ultima generazione di CPU Intel core i5, i7;

– Disco SSD;

– Materiale di costruzione in alluminio e lega con finiture pregiate.

Non solo XPS, ma tra i notebook c’è stato spazio per un rinnovato Latitude 3000, con la possibilità di affrontare il mercato educational e quello dei portatili aziendali con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

La nuova serie Vostro 15″ invece porta un refresh della linea unicamente vendibile attraverso i partner. Sarà il primo di una serie di macchine acquistabili solo tramite il canale.

In calce a questo articolo trovate qualche immagine della giornata.

Per informazioni non esitate a contattarmi – Luca Gentilini  lgentilini@cinetica.it SALES DIRECTOR – CINETICA SRL

IMG_20150319_132549245 IMG_20150319_135812954
IMG_20150319_132129499_HDR IMG_20150319_121451147_HDR IMG_20150319_131954432_HDR

IMG_20150319_113913737 IMG_20150319_135757641_HDR IMG_20150319_132031322_HDR