EMC e Greenplum: la miglior difesa è l'attacco

Probabilmente  avete già letto dell’ultima acquisizione di EMC: Greenplum. Si possono già trovare decine di articoli in proposito (ne segnalo qualcuno: 1,2,3,4) e vorrei aggiungere anche un piccolo contributo.

Questa acquisizione, fra le altre, è un ulteriore passo nella strategia di EMC per trasformarsi da storage vendor ad azienda che fornisce prodotti di management e analisi di dati e informazioni (in inglese suonava meglio). Probabilmente, l’obiettivo finale è quello di battagliare con IBM, HP e Oracle sui servizi e il software più che sull’infrastruttura e per fare ciò stanno creando un portafoglio di soluzioni per gestire i processi che governano i dati più che i dati i dati stessi.

Devo anche aggiungere che EMC è si il leader mondiale delle vendite di storage ma la leadership tecnologica è fortemente minata dai nuovi produttori  (gli esempi più eclatanti vengono da aziende come CompellentNetApp3Par ). Questi vendor sono più piccoli ma stanno crescendo molto velocemente e con risultati molto superiori a quanto si registra normalmente sul mercato!

Dall’altra parte, EMC ha un terzo del mercato quindi, se qualcuno cresce più della media, è facile intuire a chi sta rubando i clienti. EMC sta perdendo perchè ha un sacco di prodotti ma mai i migliori e mai ben integrati fra di loro. Ecco perchè sta cercando di cambiare le regole del gioco, nei deal di solo storage sono perdenti in ogni caso: non avendo la miglior tecnologia, devono sempre decidere se perdere una vendita o tagliare sul prezzo per non perderla!

Tagliare i prezzi non è una gran strategia e non la puoi mantenere per lungo tempo (gli investitori sono li per vedere aumentare ricavi e guadagni) così la miglior strada da seguire per difendersi diventa attaccare… EMC non può difendersi dal punto di vista tecnologico (Vplex è l’ultimo esempio fallimentare, da considerarsi più un esperimento di scienza che un prodotto utilizzabile), molto meglio invece sfruttare la propria nomea per attaccare da un’altra parte e con strumenti nuovi.

Ti piace questo articolo?

Share on linkedin
Share on Linkdin
Share on twitter
Share on Twitter
Share on facebook
Share on Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy