IDC ha pubblicato i numeri sulle vendite di storage nel primo quarto 2009: la crisi c’è e si vede (un -18.2% è un dato molto triste). (qui un articolo che spiega un pò i numeri)

in questi dati spicca HP che sembra quella andata peggio con un -25.8% ma i segni meno si sprecano un pò da tutti ci sono poche note positive:

iSCSI che sta continuando la sua crescita (+40%rispetto a Q12008): quindi si parla di un trend significativo e costante che sta a significare la ricerca da parte dei clienti di storage più economico e facile da gestire. In effetti anche noi stiamo proponendo molto iSCSI in questo periodo perchè costa poco e in tanti casi è una risposta più che ottima.

A riprova che i clienti si orientano sempre più su acquisti economici e di basso profilo è il fatto che gli storage fra 0 e 15K$ hanno fatto un +9.9% e quelli fra 15K e 50K non hanno registrato nessun cambiamento nel vendite… Posso anche aggiungere (questo lo vedo sul campo) che questi clienti sono addirittura propensi all’acquisto di storage DAS per progetti specifici senza preoccuparsi molto del TCO: un problema di cui si occuperanno dopo la crisi!

Fa i pochi che hanno recuperato quote di mercato ci sono HDS (trainata sicuramente anche dagli SMS e AMS che sono ottimi prodotti e ben posizionati) e Dell (Equallogic, con i suoi array iSCSI, è stato sicuramente un ottimo acquisto).

Brilla, come al solito, DataDomain con i suoi dati di vendita sempre in forte crescita e, probabilmente è per questo che NetApp e EMC stanno cercando di comprarsela!

Anche Compellent (come al solito) ha reso noti i suoi dati molto incoraggianti decisamente migliori della media del mercato 😉

ES