Questa settimana sono in vacanza, lo ammetto, ma ci sono un paio di fatti che meritano comunque un commento e che non devono essere sottovalutati.

Fatto 1: Oracle ha deciso, come molti si aspettavano, di non portare avanti la sua partnership con HDS.

Questa decisione è in piena filosofia Oracle e quindi ricalca senza dubbi la strategia adottata fino ad ora: avere il completo controllo dello stack tecnologico senza dover dipendere da nessuno per formulare l’offerta massimizzando ogni guadagno.

In fondo è ovvio che se Oracle vuole spingere oggetti come exadata2 o usare dischi SSD locali per estendere porzioni del DB, gli storage sofisticati alla HDS sono sempre più inutili o almeno così pensa il buon Larry!!!

Dal punto di vista HDS è sicuramente una brutta notizia perchè Sun era il più grande rivenditore al mondo: ora i Giappo-Americani saranno costretti a fare una rincorsa non da ridere per ripristinare tutti i rapporti commerciali, ristabilire i contatti tecnici e così via.

Dal punto di vista dei clienti Sun è un’altra polpetta amara da dover digerire: molti di questi avevano comprato HDS per avere un solo fornitore senza doversi preoccupare di chi faceva cosa e ora sono nella spiacevole situazione di avere comunque due fornitori e un futuro sicuramente più incerto di prima, anche solo per la questione di dover rinegoziare i contratti di assistenza e servizi professionali con HDS invece che con Sun.

Il messaggio per i clienti Sun è sempre più chiaro: se una cosa non era di completa proprietà di Sun sta per essere sepolta… ogni allusione agli storage 6000 non è casuale!

Dal punto di vista dei Concorrenti di Sun e HDS c’è invece una certa euforia (euforia è un eufemismo ovviamente), il momento non felice di Sun, gli storage che in certi casi sono un po vecchiotti (l’accordo esisteva da 10 anni) e il tempo che HDS ci metterà a riprendere le fila stanno facendo venire l’acquolina in bocca a tutti!!!

Fatto 2: IBM continua a spingere XIV e lo paragona al DS8000

Lo so è strano ma anche questa deve essere una strategia, strana ma pur sempre una strategia.

Certo, se provi a fare domande specifiche sulle performance di un XIV le risposte sono fra le più fantasiose ed evasive del mondo, se provi a scrivere XIV+performance su twitter tutti pensano subito a qualche battuta di spirito, ma si vede che IBM sta sviluppando il suo “gioiellino” e forse quando potremo vedere la versione 1.0 2.0 rimarremo tutti di stucco, chissà.

I più maligni pensano ad una qualche lotta intestina fra le varie divisioni di IBM ma, in verità, penso che dietro ci debba essere qualche cosa di più… in fondo il DS8000 lo danno tutti per morto (architettura hardware e software ormai obsoleti) e non sembra esserci un sostituto a breve.

Però, intanto, stanno porgendo il fianco a i concorrenti in maniera quasi paradossale, 😉